START UP, MULTINAZIONALI O PICCOLA IMPRESA: REALTÀ A CONFRONTO

0
39

Se ti trovassi nella condizione di poter scegliere, dove preferiresti lavorare? In una start up, in una multinazionale o nella piccola-media impresa?

Ho cercato di spiegare le differenze, i pro ed i contro per ogni tipologia di impresa, secondo me cose utili da valutare nel momento in cui ci si candida per un offerta di lavoro o ci si vuole proporre ad una azienda.

START UP

Con Start-Up si parla di un tipo di azienda, di solito di piccole dimensioni, che si lancia nel mercato sull’onda di un’idea innovativa, specialmente nel campo delle nuove tecnologie.

Si parla generalmente di giovani imprenditori con limitate risorse da investire, che offrono stipendi piuttosto bassi, e una formazione quasi inesistente (se non quella sul campo).

  • PRO – Flessibilità; Formazione sul campo ( ottime per sviluppare problem solving); Ambienti di lavoro molto informali, innovativi e poco burocratici; Potenziale offerta di quote della società per compensare il basso stipendio.

  • CONTRO – Stipendi più bassi; Poca formazione; Scarsa stabilità.

 

PMI

Le piccole e medie imprese o PMI sono aziende le cui dimensioni rientrano entro certi limiti occupazionali e finanziari prefissati.

Le PMI sono nel mezzo delle due. Più simili alle start up dal punto di vista organizzativo ma gestite probabilmente da imprenditori di esperienza e con più risorse finanziarie.

  • PRO –  Mansioni molto varie; Stipendi adeguati; Più familiari

  • CONTRO – Meno strutturate; Scarsa possibilità di carriera; Poca formazione.

 

MULTINAZIONALI

Società (industriale o finanziaria) presente sui mercati stranieri non solo con una rete di distribuzione commerciale, ma anche con aziende produttive proprie o a capitale azionario, del quale però possiede la maggioranza delle azioni.

Hanno strutture organizzative migliori e processi più strutturati. Offrono maggiori possibilità di carriera e investono maggiormente sulla formazione del personale. Pagano di più e offrono maggiori possibilità di carriera.

  • PRO – Stipendi più alti e benefits molto interessanti; Strutture organizzative migliori e processi più strutturati; Maggiori possibilità di carriera.

  • CONTRO – Più burocratiche, meno flessibili; Troppo settoriali;

 

Cosa ne pensi? Se l’articolo ti è sembrato interessante, condividilo su Facebook! 😉

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui