Lavorare in Norvegia: i documenti necessari e come trovare lavoro

0
90
lavorare in norvegia

La Norvegia, come la Svezia e il Regno Unito, è una delle mete più ricercate per chi vuole cambiare vita trasferendosi all’estero.

Con i suoi paesaggi maestosi, infatti, è una delle nazioni nordiche più ambite per chi vuole fuggire dalla routine delle grandi metropoli.

QUALI SONO I DOCUMENTI RICHIESTI?

Malgrado la Norvegia non faccia parte dell’Unione Europea ha comunque firmato gli accordi di Schengen del 2001 e questo fa sì che come cittadino europeo non hai bisogno di alcun permesso speciale per potere lavorare qui. Questo non significa però che puoi fare come ti pare, devi comunque sottostare ad alcune regole:

  1. Hai 6 mesi di tempo per trovare lavoro, passati i quali dovrai lasciare il Paese (per poi eventualmente ritornarci). Ma considerando che vivere sei mesi in Norvegiasenza un lavoro è prerogativa di pochi fortunati, probabilmente non dovrai preoccuparti di questa clausola.
  2. Entro tre mesi dal tuo arrivo in Norvegiasei tenuto a segnalare la tua presenzain quanto persona in cerca di lavoro, prima nel sito dell’immigrazione norvegese, poi iscrivendoti all’ufficio di polizia della tua area di residenza, dove ti rilasceranno un certificato di registrazione.

Una volta trovato lavoro, potrai richiedere il codice fiscale norvegese (fødselsnummer) al registro nazionale, che ti servirà per aprire un conto bancario.

LAVORARE IN NORVEGIA: PRO E CONTRO

Grazie al massiccio investimento operato nel settore pubblico fin dagli anni ’90, la Norvegia assicura ai suoi cittadini un’altissima qualità della vita. Non che le tasse da queste parti siano basse, anzi, è esattamente il contrario, ma quello che torna indietro al cittadino le compensa ampiamente.

Il sistema sanitario è considerato tra i migliori ed efficienti in circolazione e l’istruzione è gratuita, o per meglio dire tutelata da un prestito dello Stato a fondo perduto in caso di completamento degli studi. Anche gli stranieri possono usufruire di questo privilegio, a patto di avere pagato le tasse per almeno un anno.

Tra i vantaggi di vivere e lavorare in Norvegia ci sono indubbiamente anche uno stile di vita rilassato, un grande rispetto della privacy altrui e una natura grandiosa, che tra fiordi, aurore boreali e spettacolari ghiacciai toglie il fiato e addolcisce la vita.

I contro di vivere in Norvegia non sono tanti ma nient’affatto trascurabili ed è su questi che dovrai misurare la tua compatibilità con questo Paese.

La Norvegia è cara, molto cara, parliamo di un costo della vita maggiore di un buon 25-30% rispetto all’Inghilterra.

Il clima è indubbiamente uno degli svantaggi più grandi di trasferirsi in Norvegia. Gli inverni possono essere molto rigidi, con temperature che si assestano regolarmente sotto lo zero (fino a punte sconfortanti di – 20) e l’estate, salvo rare eccezioni, assomiglia più a quella che noi chiamiamo primavera.

QUALI SONO I SETTORI MIGLIORI?

Il settore petrolifero è quello che offre maggiori opportunità di lavoro sia in termini di posti vacanti che di stipendi, assai generosi. La NAV (Agenzia Norvegese per il Lavoro e il Welfare) è continuamente alla ricerca di ingegneri, geologi e professionisti specializzati e ha recentemente avviato una campagna di reclutamento indirizzata in particolare a Italia, Spagna e Portogallo.

Come abbiamo già visto, gran parte dei proventi di quella manna che si chiama petrolio è andata a finanziare le casse del settore pubblico, perciò insegnanti e tutto il personale medico-sanitario potrebbero avere ottime chance.

Sono corteggiati anche gli esperti nel campo IT (ma solo se possiedono un buon livello della lingua norvegese), i lavoratori industriali qualificati e i muratori. Buone possibilità, infine, per le guide turistiche e per chi lavora nella ristorazione e nella ricezione turistica.

I SITI PER CERCARE LAVORO

Gli ingegneri e tutti coloro che cercano lavoro nel settore petrolifero dovrebbero consultare periodicamente il sito Eures che, oltre a ricevere le offerte di lavoro direttamente dalla NAV, contiene preziosi consigli e info in italiano per chi intende trovare lavoro in Norvegia.

Ottimi siti di riferimento per il settore petrolifero sono anche Offshore.no e Petro.no(purtroppo in norvegese) e naturalmente il sito della NAV, il più grande portale di riferimento per il lavoro e il welfare in Norvegia.

Per offerte di lavoro in generale le agenzie Manpower e Adecco sono sempre una garanzia, ma potrebbe stupirti sapere che uno strumento potentissimo per trovare lavoro in Norvegia è rappresentato dalle Pagine Gialle, dove trovano spazio non solo i siti web di moltissime compagnie norvegesi (tra cui le aziende petrolifere) ma anche annunci di lavoro difficili da trovare altrove.

Ti piacerebbe lavorare in Norvegia? Scrivilo nei commenti!

Rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie di Vrformazione! Iscriviti alla newsletter!

Vuoi pubblicizzare la tua attività o le tue offerte di lavoro su Vrformazione.it? Vai alla pagina collaborazioni! 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui