Incentivi assunzione giovani e disoccupati IO Lavoro 2020

Nuovi incentivi per le aziende che assumono giovani e disoccupati con il bonus IO Lavoro 2020: ecco cosa sapere

0
163
incentivo giovani io lavoro

Sono disponibili nuovi incentivi per le aziende che assumono giovani e disoccupati con il bonus IO Lavoro Anpal.

L’Agenzia Nazionale Politiche Attive Lavoro ha reso disponibili agevolazioni da oltre 8mila euro per incentivare le assunzioni di soggetti dai 16 anni in su, anche over 25.

Incentivi assunzioni Io Lavoro

L’Anpal ha istituito, con il decreto direttoriale n.52 del 11-02-2020, un nuovo bonus assunzioni a favore di datori di lavoro privati che assumono giovani e disoccupati. Si tratta dell’incentivo IO Lavoro, un nuovo contributo economico che ha lo scopo di favorire l’occupazione giovanile e l’inserimento professionale di persone prive di occupazione, anche da diverso tempo. La gestione della misura è stata affidata all’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS).

A chi è rivolto l’incentivo?

Possono chiedere il bonus Anpal i datori di lavoro privati che assumano le seguenti categorie di soggetti:

  • giovani disoccupati di età compresa tra 16 e 24 anni;
  • disoccupati con 25 anni di età e oltre, privi di impiego regolarmente da almeno 6 mesi.

Sono incentivabili le assunzioni che possiedono le seguenti caratteristiche:

  • cadono nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2020;
  • sono effettuate mediante contratto a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione e nel caso di trasformazione di un rapporto a tempo determinato in tempo indeterminato, o di apprendistato professionalizzante;
  • gli assunti non hanno avuto un rapporto lavorativo con il medesimo datore di lavoro negli ultimi 6 mesi;
  • la sede di lavoro è ubicata in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Provincia Autonoma di Trento, Provincia Autonoma di Bolzano, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Sardegna.

Il nuovo incentivo assunzioni è riconosciuto anche in caso di lavoro a tempo parziale e per i soci lavoratori delle cooperative, se sono assunti con contratto di lavoro subordinato. Restano esclusi i lavoratori domestici, occasionali o intermittenti.

A quanto ammonta l’incentivo?

L’incentivo IO Lavoro consiste in uno sgravio fiscale per le aziende che assumono giovani e disoccupati per il periodo di anno (12 mesi), fino ad un importo massimo di 8.060 euro, per ciascun lavoratore assunto.

Il bonus è pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, con esclusione di premi e contributi dovuti all’INAIL, ed il massimale (importo massimo annuale) è proporzionalmente ridotto in caso di orario di lavoro part time. L’agevolazione deve essere fruita entro il 28 febbraio 2022, pena la decadenza.

È cumulabile con altri incentivi?

Si! Il bonus assunzioni IO Lavoro è cumulabile con le seguenti agevolazioni:

  • Reddito di Cittadinanza;
  • altri benefici economici introdotti e attuati, a favore dei datori di lavoro che abbiano sede nel territorio regionale, dalle Regioni ‘meno sviluppate’ (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia), ‘più sviluppate’ (Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Provincia Autonoma di Trento, Provincia Autonoma di Bolzano, Toscana, Umbria, Marche e Lazio) o ‘in transizione’ (Abruzzo, Molise e Sardegna).

Come fare domanda?

I datori di lavoro privati che hanno diritto agli incentivi assunzioni devono presentare una domanda preliminare all’INPS, attraverso l’apposito modulo telematico, che sarà attivato sul portale web dell’ente, secondo le modalità che saranno indicate dall’INPS tramite una apposita circolare che sarà emanata a breve.

Una volta ricevute le istanze, l’INPS provvede ad effettuare le seguenti operazioni:

  • individua l’importo dell’incentivo dovuto in base alla durata del contratto e alla retribuzione prevista;
  • verifica i requisiti di ammissione al beneficio;
  • accerta la disponibilità economica a valere sulla dotazione finanziaria per l’erogazione del bonus;
  • in caso di esito positivo, comunica al datore di lavoro l’avvenuta prenotazione dell’agevolazione;
  • una volta autorizzato l’incentivo, eroga il beneficio tramite conguaglio sulle denunce contributive.

Ci teniamo a precisare che, il bonus è autorizzato secondo l’ordine cronologico di presentazione dell’istanza preliminare. Nel caso di assunzioni effettuate prima dell’attivazione del modello online per fare domanda, l’incentivo è riconosciuto in base all’ordine cronologico di decorrenza dell’assunzione.

Promuovi la tua attività su VRFORMAZIONE.IT!

Pubblica le tue offerte di Lavoro su VRLAVORO.IT!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui